home
GALLERIA STUDIO 7
1
Centro d'arte e di informazione

 

MOSTRE IN CORSO

HOME

CHI SIAMO

ATTIVITA'

MOSTRE IN CORSO

ARCHIVIO MOSTRE

I NOSTRI ARTISTI

LA BIBLIOTECA

DOVE SIAMO

CONTATTI

 

Galleria Studio 71, Palermo

Liana Taurini Barbato

DA DARAYA AD ALEPPO


--------------------------

Museo degli angeli, Sant'Angelo di Brolo ME

 

-------------------------------------

Palazzo Jung, Palermo

Antonella Affronti, Alessandro Bronzini, Aurelio Caruso, Pina D’Agostino, Maria Pia Lo Verso, Franco Nocera, Filippo Panseca, Vanni Quadrio, Tiziana Viola-Massa.

SOGNANDO PALERMO

 


Galleria Studio 71, Palermo

 

Sabato 26 maggio 2018 alle ore 18.00 presso la galleria d’arte Studio 71 Via Fuxa n. 9 Palermo si terrà la mostra personale di Liana Taurini Barbato dal titolo:

DA DARAYA ad ALEPPO

15 dipinti su tela per rappresentare lo scenario di una tragedia che vivono i siriani in guerra oramai da oltre sette anni. Dopo la precedente mostra dedicata alle rotte dell’emigrazione, oggi Liana Taurini Barbato ci parla della guerra in Siria che si svolge “vicino” casa nostra e lo fa deformando ancora una volta la realtà per raccontarla ancora meglio, con occhi lucidi e poco sognanti. Del resto come si potrebbe mai rappresentare in maniera sognante un massacro? Un massacro dal quale nessuno è sfuggito. I bambini sono stati i primi a cadere, uccisi improvvisamente da bombe e cecchini o lentamente dalla fame e dalla sete. Vite dissolte, famiglie annientate. Scene di massa o ritratti solitari di una popolazione decimata.
Dal testo in catalogo di Vinny Scorsone che ha curato la mostra leggiamo: “(…) I quadri in mostra sono il frutto di un moto interiore, una ribellione ad una situazione assurda e drammatica che ha causato e continua a causare tante vittime innocenti. Liana usa un modo di narrare per immagini semplice come quello che usavano, nei loro “tabelloni” i cantastorie. Rifiuta la forma perfetta, gli artifici prospettici; non le interessa dar sfoggio delle sue capacità tecniche (che ben padroneggia), lei vuole solamente trasmettere emozioni e far riflettere ricorrendo ad uno stile molto vicino a quello popolare. (…)”.
La mostra presso la galleria Studio 71 Via Fuxa n. 9 Palermo è visitabile fino al 22 giugno 2018 nei seguenti orari dalle 16.30 alle 19.30 tutti i giorni. escluso i festivi.

 

-------------------------------------------------------------------

 

Museo degli Angeli, Sant'Angelo di Brolo ME

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Palazzo Jung

Venerdì 15 Giugno 2018, alle ore 17.00 presso la sala espositiva “Paolo Borsellino” di Palazzo Jung Via Lincoln 73 Palermo, il Sindaco della Città Metropolitana di Palermo prof. Leoluca Orlando inaugurerà la mostra collettiva:

“Sognando Palermo”

Saranno esposte 27 opere, tre per ciascuno artista, per rappresentare aspetti di una città bella, anzi bellissima, ma che spesso si sogna come la si vorrebbe. Scrive il prof. Orlando nel suo testo in premessa del catalogo “(…) la sogna chi a Palermo vive da sempre e non la sa; la sogna chi la sceglie cercando senza successo di impararla a memoria. Persino chi la deturpa senza rispetto la sogna o chi ne ha cambiato irrimediabilmente il volto.(…)”. Palermo è una città dai mille rivoli e dai tantissimi aspetti e stratificazioni culturali, spesso anche affascinante e visionaria come la luna sul Castello Utveggio di Filippo Panseca per raccontare, ai palermitani e al mondo, il suo sogno romantico. Forse la stessa luna di Ariosto e del suo Astolfo o la luna di Savinien de Cyrano de Bergerac e del suo Cyrano o forse più semplicemente la luna pirandelliana di Ciàula.
La Palermo, scrive Vinny Scorsone (…) raccontata in questa mostra è, in realtà, un sentimento collettivo dalle mille sfaccettature. Una città stratificata, frutto del lento lavorio dei secoli, regale e splendida (Maria Pia Lo Verso) oppure trasfigurata come se fosse un enorme palcoscenico calcato da funamboli e trapezisti (Tiziana Viola Massa); dea bagnata dal mare e scenario ideale di un caldo e terroso amplesso amoroso (Antonella Affronti) contrapposto al bianco candore serpottiano (Vanni Quadrio); benevola “terra-madre” in cui sognano di poter tornare i nostri emigrati (Alessandro Bronzini); luogo dove il grigiore della vita cittadina si contrappone ai luminosi fasti del passato (Aurelio Caruso) e in cui i canti e le grida delle processioni popolari cattoliche (Franco Nocera) si mischiano con l’eco dei muezzin che chiamano alla preghiera nelle moschee, mentre il mare, che tutto avvolge e tutto “brama”, ci rammenta, in maniera amara, gli anni dei passati splendori in cui i palermitani godevano della costa cittadina e della sua spiaggia (Pina D’Agostino). In questo clima in bilico tra ricordi e presente, nella città vecchia, mille accenti differenti si odono, molti colori si baciano, numerosi lineamenti si mischiano. Città differenti si riuniscono in un’unica città (la quale è sempre stata pronta ad ogni accoglienza) dando vita ad una nuova stirpe di palermitani. (…).
Catalogo con testi di: Gonzalo Alvarez Garcia, Aldo Gerbino, Piero Longo, Tommaso Romano e Vinny Scorsone. La mostra rimarrà aperta fino al 12 luglio 2018 con i seguenti orari dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30 dal lunedì al venerdì.



top

 


MUSEO DEGLI ANGELI
SANT'ANGELO DI BROLO ME


www.pittorica.it


FONDAZIONE LA VERDE-LA MALFA - SAN GIOVANNI LA PUNTA CT


CASA DELLA DIVINA BELLEZZA
Forza D'Agrò ME


HOSTARIA CYCAS - CASTELBUONO


www.gruppoerre.net